Primo clarinetto di numerose orchestre fra cui quelle della Rai, del Teatro Regio e dei Filarmonici a Torino, dei Pomeriggi Musicali a Milano, dell’Orchestra di Padova e del Veneto, dell’Orchestra Internazionale d’Italia e dell’Orchestra del Festival dell’Elba, ha collaborato con solisti di fama, fra cui Yuri Bashmet, Ilia Grubert, Viktor Tretiakov, Antonio Ballista, Francois Leleux, e celebri formazioni quali I Solisti di Mosca, I Virtuosi Italiani, I Solisti Veneti, il Trio Matisse e i Quartetti Prajak e Zagreb. Fa parte del Gruppo Musica Insieme di Cremona, de I Fiati di Parma, dell’Ensemble Kreisleriana e dell’Ottetto Classico Italiano fondato insieme all’oboista Omar Zoboli.
Ha tenuto concerti nelle principali città europee, negli Stati Uniti, in Giappone e in Medio Oriente e ha inciso per le case discografiche BMG-Ricordi, Nuova Era, Stradivarius e MGA di Parigi.
Da molti anni si occupa di ricerca storica su e con strumenti d’epoca e suona con un prezioso clarinetto Simiot di inizio ‘800.
Ha pubblicato il fortunato testo sulla didattica dell’improvvisazione Leggere e improvvisare: il clarinetto.
Ha insegnato per decenni al Conservatorio di Milano e ora insegna a Lugano al Conservatorio della Svizzera Italiana.